Quintiere San Vincenzo

Quintiere San Vincenzo

Definito “Chiesa nascente di Cortona” durante l'Offerta dei Ceri in onore di Santa Margherita, l'antico Terziere di San Vincenzo oggi Quintiere è sempre stato fautore di numerose iniziative, difensore delle tradizioni religiose e civili che i nostri padri ci hanno tramandato . San Vincenzo martire (303-305 d.c.) da Cortona e il Beato Ugolino Zefferini (1320-1367) sono i santi patroni del Quintiere.

La storia e i palazzi

Terziere di particolare importanza nell'epoca Medievale, centro della vita cittadina con la splendida Cattedrale di S. Vincenzo nell'omonimo Borgo, primo difensore della città con l'importante Porta di S. Vincenzo, la Carriera Vecchia e Nova dove si destreggiavano i cavalieri e gli armeggiatori, la Porta Bifora, il Convento di S. Agostino, il Palazzo Cristofanello Sensi sede della Banca Popolare di Cortona, le Chiese dello Spirito Santo e San Benedetto,ecc.

Le attività del quintiere

Nella sede del Quintiere, fino a poco tempo fa, si trovavano l'Antica Tavola con penalità, dipinta dal pittore cortonese Francesco Franceschini, utilizzata nel 1936 per rievocare la Giostra dell'Archidado (la storica foto è nell'attuale Sede di Via Guelfa 48) e l'enorme Dado cm. 60×60 utilizzato in Fortezza di Girifalco, nel dopoguerra, per rievocare la Giostra in onore dell'On. Saragat in visita a Cortona. Il Quintiere ha partecipato fattivamente alla realizzazione delle bellissime luminarie di Maggio in onore di S. Margherita, poi siamo passati ai Carri fioriti e mascherati che negli anni '60 abbellivano e coloravano il Ferragosto cortonese.

La Margherita d'oro

Ogni Quintiere si dedicò poi a creare una propria festa e il ns. ebbe la “Sagra della Ranocchia e Settimana Guelfa” risultando, per molti anni, un'ottima iniziativa che fu interrotta per dar vita all'attuale grande festa “Sagra del Fungo Porcino” che quest'anno è alla 25° edizione. Ma il fiore all'occhiello del ns. Quintiere è il famoso concorso canoro per bambini e ragazzi “Margherita d'Oro” che per ben 13 anni è stato un successo di pubblico ed artisti (basti pensare a Aleandro Baldi, la velina Simonetta di Striscia La Notizia e il Gabibbo, Jo Squillo e poi il mitico Giorgio Panariello che il 23 e 24 marzo 1991 presentò la X edizione deliziando il pubblico con la sua già elevata professionalità).

Il quintiere e la Giostra

Dal “Palio dei Rioni” 1991-94 giochi fra i rioni cittadini, per tre volte secondi e vincitori nell'edizione 1994, la svolta storica e ritorno alla Giostra dell'Archidado 1994 con la nostra iniziale, determinante partecipazione. Il ns. Quintiere è riuscito nel giugno 2008 ad aggiudicarsi l’ambita verretta d’Oro con i Balestrieri Andrea Masserelli e Alessandro Gavilli “Gavicchio” due volte Campione Italiano di tiro con la balestra con appoggio (Cortona 16/09/01- S. Severino Marche 09/09/2007).

I premi

Nel 2003 abbiamo vinto ”il Premio Speciale di Qualità”.

Nel 2004 abbiamo vinto ”il Premio Speciale di Qualità

La moneta

Il fiorino cortonese con l'effige di S.Vincenzo Benedicente e il giglio, stemma dell'antico Terziere di San Vincenzo.
Riprodotta per l'inaugurazione della sede sociale, il 22/02/1996.

Photogallery